Vai menu di sezione

I Sestieri

L'abitato di Cortina è diviso in 6 contrade: i Sestieri d'Ampezzo

Come riportato nello statuto comunale, l’abitato di Cortina è diviso in 6 contrade, i Sestieri d’Ampezzo, che hanno anche una funzione di rappresentanza delle comunità locali. In particolare, sono legati all'organizzazione di eventi folcloristici. I sei sestieri prendono il nome di: Alverà, Azon (Azón), Cadin (Ciadìn), Chiave (Ciàe), Cortina, Zuel (Śuèl).

D’estate nei mesi di luglio e agosto, ogni Sestiere organizza il “suo” fine settimana di festa campestre, durante la quale si può ballare, gustare specialità gastronomiche e divertirsi.

Inoltre, sia d’inverno sia d’estate, i Sestieri organizzano molte gare sportive tutt’oggi molto sentite dagli abitanti di Cortina d’Ampezzo.

Ogni Sestiere ha la sua chiesetta e un Santo protettore: Santa Giuliana ad Alverà, Sant’Andrea a Col, Madonna della Salute a Cadin di Sotto, Sant’Antonio da Padova a Chiave e San Rocco a Zuel di Sopra che meritano di essere visitate. La chiesa di Cortina è la Basilica Minore dei Santi Filippo e Giacomo Apostoli, i patroni di Cortina d’Ampezzo che si festeggiano il 3 maggio.

Pagina pubblicata Martedì, 24 Luglio 2018 - Ultima modifica: Martedì, 04 Settembre 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto