Vai menu di sezione

Imposta di Soggiorno

Scadenza comunicazione e versamento imposta di soggiorno 2° trimestre 2021: 15 luglio 2021.

In caso di pagamento oltre la scadenza, la normativa vigente (art. 180 D.L. 34/2020) prevede l’applicazione degli interessi e della sanzione per tardivo pagamento. L’importo totale da versare è visibile accedendo al programma Tourist Tax con le proprie credenziali.  

Si ricorda che, a causa della situazione di emergenza Covid-19, la Giunta Comunale con delibera n. 8 del 14/01/2021 ha prorogato al 15 ottobre 2021 i versamenti relativi al 1°, 2°, 3° e 4° trimestre anno 2020

Novità introdotte dall’art. 180 del D.L. n. 34 del 19/05/2020 (Decreto Rilancio) in merito all’Imposta di Soggiorno particolarmente significative per i gestori:

- Il gestore della struttura ricettiva è responsabile del pagamento dell’imposta di soggiorno con diritto di rivalsa sul soggetto passivo. Questa modifica rende il gestore direttamente responsabile del versamento al Comune delle somme dovute a titolo di imposta di soggiorno indipendentemente dal fatto che l’ospite abbia provveduto o meno al pagamento, pertanto non sarà più necessario compilare ed inviare il modello di rifiuto al pagamento da parte dell’ospite.

- La dichiarazione deve essere presentata cumulativamente ed esclusivamente in via telematica entro il 30 giugno dell’anno successivo secondo le modalità approvate con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

- Sono state modificate le sanzioni per omessa-infedele dichiarazione e omesso-ritardato-parziale versamento a carico del gestore della struttura.

Link per accedere al programma: TOURIST TAX

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 10 del 31 luglio 2017 è stato deliberato di applicare l’imposta di soggiorno a partire dal 1° dicembre 2017. L’imposta è dovuta dai soggetti non residenti nel Comune di Cortina d’Ampezzo che pernottano nelle strutture ricettive del territorio comunale, come definite dalla normativa vigente – regionale, statale – in materia di turismo e attività agrituristica.

L’imposta è dovuta per persona e per ogni pernottamento, fino ad un massimo di 5 pernottamenti consecutivi, applicando le tariffe stabilite con deliberazione della Giunta Comunale n. 203 del 01/12/2015 fino al 31/05/2018  e con deliberazione della Giunta Comunale n. 22 del 08/02/2018 a decorrere dal 01/06/2018 e secondo le modalità e i termini stabiliti dal Regolamento Comunale approvato con deliberazione n. 68 del 27/11/2015 e successive modifiche.

COMUNICAZIONE

Il gestore della struttura ricettiva comunica, entro il giorno 15 del mese successivo al trimestre solare di riferimento, il n. di pernottamenti ed il relativo importo riscosso (art.7 del Regolamento comunale).

La comunicazione deve essere compilata e presentata anche nell’ipotesi in cui non vi siano stati pernottamenti. 

L'imposta è dovuta dai soggetti non residenti nel Comune di Cortina d’Ampezzo che pernottano nelle strutture ricettive del territorio comunale, come definite dalla normativa vigente – regionale, statale – in materia di turismo e attività agrituristica.

Dove rivolgersi

Per informazioni e chiarimenti:

Ufficio Tributi

oppure

Assistenza telefonica della ditta ADVANCED SYSTEMS SRL che fornisce il software TOURIST TAX è 081/8427167.

Tale numero è attivo nei giorni lavorativi dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00

L'indirizzo e-mail da utilizzare per i casi meno urgenti è: assistenza@gruppoas.it

Come fare / Cosa fare

MODALITA’ PRESENTAZIONE COMUNICAZIONE TRIMESTRALE

La comunicazione deve essere compilata e presentata telematicamente utilizzando il software di gestione dell’imposta di soggiorno, denominato “Tourist Tax”, che il Comune di Cortina ha messo a disposizione di tutte le strutture ricettive sul proprio sito internet.

Per accedere a tale software il gestore della struttura ricettiva deve inserire una propria password precedentemente comunicatagli via mail dall’ufficio tributi del Comune.

L’assegnazione della password iniziale avviene mediante una specifica richiesta all’ufficio tributi, comunicando il nome della struttura ricettiva, il nominativo del gestore e un indirizzo mail.

Per accedere al programma di gestione dell'imposta di soggiorno cliccare sul seguente link:

TOURIST TAX

Per coloro che non hanno la possibilità di utilizzare la modalità telematica è comunque possibile presentare la comunicazione con modalità cartacea utilizzando il MODULO A.

In questo caso la comunicazione può essere presentata tramite mail, fax, servizio postale con raccomandata o con consegna a mano all’ufficio protocollo del Comune di Cortina d’Ampezzo. 

VERSAMENTO

Il gestore della struttura ricettiva provvede a riscuotere l’imposta rilasciando all’ospite una quietanza.

Il gestore ha l’obbligo di effettuare il riversamento al Comune delle somme riscosse entro il giorno 15 del mese successivo al trimestre solare di riferimento mediante una delle seguenti modalità:

a) bonifico bancario sul conto di tesoreria intestato a Comune di Cortina d’Ampezzo, codice IBAN IT 57 H 03069 12117 100000046444;

b) versamento diretto presso gli sportelli della Tesoreria: Intesa Sanpaolo S.p.A. - C.so Italia 15, Cortina d’Ampezzo

indicando come causale: IDS – trimestre e anno di riferimento - denominazione struttura - p.iva o cod. fiscale.

SCADENZE

Anno 2020:

Dichiarazione annuale 2020: 30 giugno 2021

E’ possibile stampare dal programma Tourist Tax la dichiarazione già compilata sulla base delle comunicazioni trimestrali e dei versamenti precedentemente inseriti.

Anno 2021:

Comunicazioni trimestrali e versamento:

I trim. 2021 (genn/febbraio/marzo): 15 aprile 2021;

II trim. 2021 (aprile/maggio /giugno): 15 luglio 2021;

III trim.2021 (luglio/agosto/sett): 15 ottobre 2021;

IV trim. 2021 (ott/nov/dic): 15 gennaio 2022;

Dichiarazione annuale 2021: 30 giugno 2022

E’ possibile stampare dal programma Tourist Tax la dichiarazione già compilata sulla base delle comunicazioni trimestrali e dei versamenti precedentemente inseriti.

Note

ESENZIONI

Sono esenti dal pagamento, così come stabilito dall’art. 4 del Regolamento Comunale:

a) gli iscritti all’anagrafe dei residenti del Comune di Cortina d’Ampezzo;

b) i minori entro il dodicesimo anno di età;

c) gli appartenenti alle forze dell’ordine, della protezione civile, nonché al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che pernottano per esigenze di servizio;

d) in caso di calamità e grandi eventi individuati dall’Amministrazione:

- tutti i volontari della protezione civile provinciale, regionale e nazionale;

- gli appartenenti alle associazioni di volontariato;

e) i lavoratori presso le strutture ricettive, esercizi commerciali ed attività artigianali ubicati nel Comune di Cortina d'Ampezzo;

f) coloro che pernottano per visite mediche/ricoveri ospedalieri effettuati nel territorio comunale. L'esenzione si applica al paziente ed ad un accompagnatore limitatamente al periodo del ricovero ed al pernottamento precedente e successivo al giorno della visita medica.

g) in caso di eventi con valenza regionale, nazionale ed internazionale, l’Amministrazione Comunale, con apposita delibera di Giunta Comunale, potrà individuare nuove categorie di esenzione dall’Imposta di Soggiorno

Nei casi di esenzione alle lettere c), d) e), f), e g)  il gestore della struttura ricettiva deve far compilare e firmare dall’ospite il modulo di attestazione dell’esenzione (MODULO B).

Pubblicato il: Martedì, 12 Dicembre 2017 - Ultima modifica: Martedì, 06 Luglio 2021

Valuta questo sito

torna all'inizio